News

Resilienza

Tratto dalla rivista BANCAMICA 08 N2 WEB

della bcc Monte Pruno Roscigno Laurino

Resilienza: usare le proprie risorse per fronteggiare gli ostacoli

 

Scritto da Fabio Campetti Psicologo clinico e di comunità

 

 

Una capacità da imparare lavorando su se stessi

Resilienza è un termine usato in ingegneria per descrivere quei materiali in grado di assorbire energia, senza che questo determini una rottura del materiale stesso. Questo termine è stato mutuato dalla psicologia per descrivere la capacità di reagire a un evento traumatico o fortemente stressante. La reazione a questi eventi permette di riorganizzare la propria vita emotiva, psichica, relazionale, in modo da far fronte in modo positivo a un momento di grande difficoltà. Una caratteristica delle persone resilienti è di essere dotate di un locus of control interno. Il locus of control (luogo di controllo) può essere interno o esterno. Nel primo caso, in poche parole, un individuo sente di essere artefice del proprio destino, grazie alle sue capacità e risorse. Nel secondo caso (locus of control esterno) il soggetto crede che la sua vita sia determinata dal destino, dal fato, da forze che non può gestire e che determinano e dirigono la sua vita. Di fronte a un evento traumatico una persona dotata di locus of control interno, farà uso di tutte le sue risorse interne, cognitive, emotive, relazionali, interpersonali e familiari per cercare di reagire. In altre parole non si lascerà abbattere da un evento negativo, per quanto stressante possa essere. Giova ricordare che la resilienza è stata studiata in persone che sono state  vittime di grandi catastrofi come terremoti e alluvioni, o che hanno vissuto in periodi di guerra. Si tratta quindi di persone che sono riuscite a fronteggiare  condizioni estreme  e a riorganizzare la propria vita in modo positivo facendo leva sulle proprie risorse. Persone dotate di una spiccata resilienza, spesso hanno vissuto nei primissimi anni di vita un legame di attaccamento sicuro con i propri genitori. Hanno avuto figure di accadimento presenti, amorevoli e incoraggianti. Sono state  spinte fin dai primi anni di vita a considerare il proprio comportamento come dipendente da loro, con tutte le conseguenze negative e positive che questo comporta. Si può imparare a essere resilienti? La risposta è affermativa. Se è vero che ci sono persone che sembrano naturalmente dotate di questa capacità, è altrettanto vero che si può imparare, lavorando su se stessi, a guardare in modo positivo a tutte le risorse che abbiamo e di cui possiamo fare uso, anche nei momenti più difficili. Ho iniziato dicendo come il termine resilienza sia usato in ingegneria per descrivere la proprietà dei materiali. A differenza dei materiali, gli uomini possono acquisire questa capacità, anche se non ne sono naturalmente dotati. Una psicoterapia termina, non soltanto quando i sintomi sono risolti, ma quando il terapeuta pensa che il suo paziente abbia acquisito gli strumenti per fronteggiare  da  solo  le  difficoltà.

 

 

S5 Box

Login

Registrazione